Progetto Libriamoci 2017-18

Nelle giornate del 7, 8 e 9 marzo 2018 gli alunni delle classi vincitrici del premio nazionale “Libriamoci” sono stati coinvolti in un Laboratorio di lettura espressiva, condotto da Roberto Gandini, direttore del Laboratorio teatrale integrato Piero Gabrielli. Si è svolto inoltre, un corso di formazione destinato ai docenti.

Recensione SiracusaOggi in allegato

I VINCITORI DEL PREMIO LIBRIAMOCI

NEWSLETTER n.17/2017  Roma, 06 novembre 2017 - Tra le prime 20 scuole di ciascun ordine e grado, che hanno registrato le proprie letture nella banca dati, gli istituti che hanno organizzato il maggior numero di iniziative sono: Scuola primaria VII I.C. G.A. Costanzo, viale Santa Panagia 162 - Siracusa; Secondaria I grado I.C. Dolianova, via Lavoratori 5 - Dolianova (Cagliari); Secondaria II grado I.I.S. Pertini-Santoni, viale Matteotti - Crotone.

Il premio per le tre scuole vincitrici consiste in un Laboratorio di lettura espressiva, condotto da Roberto Gandini, direttore del Laboratorio teatrale integrato Piero Gabrielli.

 

Per il secondo anno consecutivo, il 7° I.C. “G.A.Costanzo” aderisce alla quarta edizione di “Libriamoci 2017- Giornate di lettura nelle scuole” , un’importante iniziativa culturale che prevede momenti di lettura ad alta voce promossa dal MIUR e dal Ministero dei Beni Culturali e del Turismo. Tre i filoni tematici itineranti ai quali ci si può ispirare:

 Lettura e solidarieta’

 Lettura e ambiente

 Lettura e benessere

Per tutta la settimana, dal 23 al 28 ottobre, le insegnanti della prima e terza sezione della Scuola dell’Infanzia, le classi prime, seconde, quarte e quinte della scuola Primaria e la seconda B della Scuola Secondaria di 1° grado, sono coinvolte nella lettura espressiva, tratta da libri particolarmente significativi quali Cuore di E. De Amicis, Rosso Malpelo di G. Verga, Marcovaldo di I. Calvino, Lo zio Riciclatutto di M.  Dubini, La capanna dello zio Tom di Stowe, Bambino di vetro di F. Silei e ancora Nerina e Bianchina, Un pesciolino curioso che si chiama Tantetinte, Le avventure di Pinocchio, Favole e fiabe del mare, L’omino della pioggia. Tante belle pagine di lettura affinchè ciascun alunno possa riflettere e meditare su tematiche attuali.

Tra gli obiettivi fondamentali, quello di promuovere attraverso il piacere della lettura, la fantasia, l’immaginazione, la creatività e non solo, ma sviluppare anche e soprattutto un pensiero critico e divergente, perchè aprire un libro e leggerlo, è un viaggio senza fine verso la libertà.

Tutte le classi coinvolte hanno allestito dei cartelloni colorati ed originali che riproducono in sintesi, la trama del libro letto, mettendo in risalto i valori della solidarietà, dell’amicizia, del rispetto di sé e rispetto per se’e per l’ambiente circostante. Ma emergono  ancora valori d’inclusione, di integrazione, emozioni, pathos e sentimenti riguardanti la sfera personale. Seguono dibattiti, commenti, approfondimenti tra alunni e insegnanti e tra alunni e alunni a testimonianza che la lettura è sempre e comunque apertura verso il nuovo e verso la conoscenza.

Clicca e sfoglia online il   Lavoro multimediale delle classi 2 C - 2 D della Scuola Primaria       

Le classi Terze della Scuola Secondaria di I grado, hanno accolto entusiasticamente l’iniziativa promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) – attraverso il Centro per il libro e la lettura - e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) allo scopo di creare una motivazione positiva verso la lettura e di consentire a tutti gli alunni di esprimere la propria fantasia e creatività scegliendo il percorso legato alle tematiche ambientali, in linea con il progetto flessibilità di questo anno scolastico. Al percorso è stato dato il titolo di “L’Ambiente “SIAMO NOI per il quale essi sono stati guidati, attraverso letture tratte da Il re degli alberi di Zhong Acheng o da L’uomo che piantava gli alberi di Jean Giono, a comprendere quanto sia difficile pensare che il destino dell’ambiente non ci riguardi direttamente e che sia affare soltanto degli addetti ai lavori, poiché il futuro di tutti noi è legato alla sorte dell’ambiente in cui viviamo in quanto “L’ambiente SIAMO NOI”.

Il loro diretto coinvolgimento si è esplicato in moduli operativi basati su:

  • Momenti di educazione all’ascolto ed attività pratiche di lettura, di scrittura creativa, che hanno previsto il confronto del proprio lavoro con quello degli altri compagni.
  • Approfondimento di tematiche legate alle problematiche relative alla protezione e conservazione dell’ambiente.

Tali attività hanno permesso, inoltre, agli alunni di:

  • Acquisire un maggiore senso di responsabilità civica, sociale e solidale nella realizzazione di attività e iniziative in un’ottica pluridisciplinare.
  • Acquisire un’immagine sempre più chiara e approfondita della realtà sociale e comprendere il rapporto che intercorre tra le strutture istituzionali-politiche e la vita e le decisioni del singolo.